L'ecografia e le

Tecniche Infiltrative

La valutazione ecografica, è uno degli strumenti più utili della medicina moderna.  Gli ambiti di applicazione, negli ultimi decenni, si sono enormemente ampliati e ad oggi vanno dallo studio degli organi addominali, allo studio del sistema cardio circolatorio, dalla valutazione dei tessuti superficiali e della mammella all’ecografia pediatrica. 

Risulta essere inoltre, uno strumento sempre più indispensabile, nel processo di definizione diagnostica della patologia muscolo-scheletrica. 

E’ importante sottolineare, a tal proposito, come ogni campo sia estremamente complesso e differente l’uno dall’altro. In particolare lo studio della patologia muscoloscheletrica richiede, una minuziosa conoscenza delle strutture anatomiche esaminate, ma soprattutto, un assoluta competenza nel riconoscimento della patologia sospettata. 

Questo aspetto rende la valutazione ecografica, in ambito muscolo-scheletrico, strettamente operatore dipendente. 

Lo stesso studio ecografico, oltre a rappresentare un valore aggiunto nell’iter diagnostico, viene considerato, ogni giorno di più, uno strumento essenziale nelle procedure infiltrative. Nella più recente letteratura, è possibile rilevare infatti, la maggiore accuratezza dell’infiltrazione eseguita in ecoguida, rispetto alla stessa infiltrazione eseguita “alla cieca” (senza guida ecografica), nella maggior parte dei distretti comunemente infiltrati. Questo è reso possibile dalla perfetta visualizzazione “in real time” dell’orientamento, della posizione e del percorso eseguito dal ago verso il target terapeutico.